Artificial Intelligence, Blockchain e reti 5G: solo a IOTHINGS Milan 2018 l’Internet of Things è 4.0

Milano, 12 aprile 2018. Oltre 2200 partecipanti, di cui 109 aziende tra sponsor, partner ed espositori, provenienti da 15 Paesi del mondo. Un pubblico eterogeno, sia italiano, sia internazionale che ha partecipato ai 19 eventi a calendario per ascoltare i 196 speaker coinvolti e che si è radunato nella scenografica location del Palazzo del Ghiaccio nelle giornate del 10 e 11 aprile.

Con questo nuovo successo e affrontando le tematiche più di frontiera nell’evoluzione tecnologica e nei modelli di business, IOTHINGS Milan si posiziona definitivamente come il più innovativo e “disruptiveappuntamento nel mondo dell’Internet of Things italiano” dichiara Gianluigi Ferri CEO Innovability e creatore di IOTHINGS. “IOTHINGS è il primo evento italiano che presenta l’IoT assieme alle tre principali tecnologie abilitanti e che faranno da acceleratore: AI,Blockchain e 5G.  Un primato esclusivo di cui siamo orgogliosi e che abbiamo offerto a tutti i visitatori presenti.”

IOTHINGS Milan ha proposto un programma di conferenze integrato e organico rispetto alle tante tematiche esistenti nell’ambito dell’Internet of Things. Si è parlato delle aree tecnologiche IoT più innovative ma anche di applicazioni in mercati di forte interesse come Industry 4.0 e Internet of Energy. Un’attenzione particolare è stata dedicata all’IoT Cybersecurity alla luce dell’arrivo della GDPR, così come alle tecnologie Embedded che si trovano al cuore di tutte le applicazioni IoT e alle tematiche proprie delle Smart City.

IOTHINGS Milan è il primo evento italiano che presenta un’area – ITALIA 5G –  dedicata all’arrivo delle prossime reti di comunicazione e che vede presenti le istituzioni e gli operatori più rappresentativi per definire come accelerare lo sviluppo del 5G e del relativo ecosistema di imprese, attraverso una roadmap che parte dai bandi di gara del 2018.

Sempre a IOTHINGS si è svolta la seconda edizione di BLOCKCHAIN NOW, evento lanciato con grande successo a settembre 2017 e che in questa edizione ha parlato per la prima volta di IOTA, la cryptovaluta dedicata all’IoT e alla nascente Internet of Trust.

Dopo il lancio nel 2017 si è consolidata EMBEDDED IOT, la nuova area che si rivolge a R&D manager, progettisti elettronici e sviluppatori firmware che così hanno la possibilità di accedere, in un unico evento, ad un formidabile aggiornamento tecnologico avendo tutta la filiera HW e SW IoT rappresentata.
L’area IOENERGY – che analizza le tecnologie e i modelli di business di “Internet of Energy” quale fattore abilitante per servizi innovativi – ha ospitato in conferenza rappresentanti di associazioni, della ricerca e  di importanti utilities impegnate a discutere le sfide e opportunità nell’offerta di servizi innovativi e centrati sulla experience del cliente finale. Ha inoltre avuto luogo la quarta edizione dell’ESCO TECH Forum, realizzato in collaborazione con ASSOESCo, evento rivolto a tutti gli operatori del settore interessati ad approfondire le tecnologie che permettono di realizzare l’efficienza energetica.

 

IOTHINGS Milan ha ospitato nuovamente il Chief IoT Officer Summit, un esclusivo meeting dedicato a questa nuova figura che guida la Digital Transformation of Things nelle aziende utenti. Una figura chiave nella “disruption” dei modelli di business e delle modalità organizzative delle aziende anche utilizzando Il Design Thinking e l’ecosistema delle startup, ben rappresentate all’evento, attraverso programmi di Open Innovation.

Tra gli eventi ospitati citiamo la partnership con la IOT/WT Innovation World Cup® –  il più importante concorso internazionale che da 14 anni premia le migliori startup IoT e che ha visto alcune tra le vincitrici 2018 sul palco a Milano – e il lancio della seconda edizione di Smart City Now, evento realizzato dalla Fondazione Cluster Tecnologie per le Smart Cities & Communities Lombardia, che si svolgerà il 25 settembre prossimo nella prestigiosa cornice di Villa La Valera di Arese.

L’area espositiva è stata animata dalla presenza di importanti player internazionali e di aziende specializzate che hanno rappresentato la completa filiera IoT, nelle componenti hardware, software e servizi integrati. L’esclusiva e scenografica location del Palazzo del Ghiaccio è stata il teatro ideale per le dimostrazioni che hanno avuto luogo nella area Live Experience, dove i visitatori hanno potuto sperimentare in prima persona le applicazioni più innovative.

Una nuova edizione di successo realizzata grazie al contributo dei numerosi sponsor e dei partner che Innovability ringrazia per il sostegno e la fiducia dimostrati.

Appuntamento ancora a novembre con la seconda edizione di IOTHINGS Rome, per comprendere le applicazioni IoT dedicate alle grandi infrastrutture del sistema-paese: dalla mobilità alla sicurezza del territorio.