Come stanno le cose nell'Internet delle Cose!

Panoramica dei temi principali discussi al momento nel mondo delle Internet delle Cose guardando allo sviluppo di una soluzione IoT: l'importanza della connettivita', le piattaforme e come navigare quel mondo, i modelli di business, ed altri fattori per la definizione di una strategia IoT.

Aspetti regolamentari dell’IoT

Lo sviluppo dei servizi M2M/IoT richiede l’apertura di una nuova frontiera della regolamentazione, specificamente pensata per le comunicazione che non coinvolgono persone (se non in misura limitata) bensì oggetti. L’intervento si concentrerà sui principali temi da affrontare nei prossimi anni: il rischio di consumo  eccessivo  di  risorse pubbliche  scarse (come lo  spettro  radio,  le numerazioni telefoniche o gli indirizzi IP), il rischio di problemi a lungo termine legati alla c.d. “path dependence”,ossia al fatto che le  scelte  attuali potrebbero condizionare  negativamente le prospettive  future. L’intervento farà anche una panoramica sulle principali attività in corso da parte delle Istituzioni ed Autorità.

IoT come infrastruttura per servizi

La diffusione delle IoT in ogni settore porterà ad un cambiamento qualitativo del modo di utilizzo. Mentre oggi sono considerati sostanzialmente elementi terminali che forniscono dati in un futuro prossimo tenderanno a diventare elementi di una infrastruttura su cui verranno sviluppati servizi. Questo passaggio avviene tramite una trasposizione delle IoT, oggetti fisici, in una loro immagine virtuale che forma lo strato dei dati. Questo diventa un elemento abilitante per la generazione di business, specialmente da parte di imprese innovative, ma per diventare realtà richiede un impegno a livello regolatorio/legislativo e la collaborazione di grandi player.

L’EIT Digital, sfruttando la sua partnership variegata e multinazionale, crede in questa trasformazione e la sta spingendo sia a livello di formazione imprenditoriale, sia di supporto alle imprese che vogliono essere protagoniste in questo settore sia a livello di investimento in attività di innovazione.

Nella presentazione si farà esplicito riferimento ad iniziative in ambito infrastrutturale (Progetto ACTIVE) sia in ambiti verticali come digital cities, digital industry e digital wellbeing.

The Home of IoT: un ecosistema avanzato di innovazione al servizio delle aziende

Il Dstretto GHT MB ha abilitato la cordata  formata da Unimib, Unipv, ST Micor AZcom, Elexes e Techinnova che si sono aggiudicate il bando aggregazioni emesso da Regione Lombardia con il progetto denominato Home of IoT. Il progetto partendo da una specifica realizzazione nell’ambito del monitoraggio dei soggetti fragili si prefigge di creare un centro di competenze e di generazione di proprietà intellettuale su applicazioni IoT di varia natura facendo leva e arricchendo l’ecosistema composto da Grandi imprese, PMI e Centri di ricerca.

Unlocking the power of IoT through Big Data

The Internet of Things (IoT) is rapidly expanding worldwide, and will continue to grow in the years to come. There is as yet untapped potential for the generation of new services to be enabled via the rich sets of data available in the ecosystem and the more IoT solutions scale, the greater the incentive will be to leverage this data. This session looks at how to unleash this potential and consequently unlock new monetisation opportunities. The GSMA is collaborating with its members to provide a common, collaborative and interoperable approach to Big Data that will usher in a new era of IoT solutions helping the market to scale.

Tecnologie wireless e visioni unconventional a monte dell’IoT

L’intervento ripercorre la filiera del dato, ambientato nel mondo interconnesso (IoT): RFID, NFC e Bluetooth Low Energy (BLE) permettono di identificare, tracciare e micro-localizzare persone ed oggetti in modo automatico e wireless, creando così, anche attraverso una visione non-tradizionale di queste tecnologie, la materia prima (il dato) che, una volta elaborata, diventa preziosa informazione fruita in molteplici scenari, tra cui Industry 4.0, Sanità, Smart Building e Smart City.

Everyware: COLLECT. ANALYSE. ACT.

Everyware is a hardware-software integrated platform that provides tools and services based on people physical location in different scenarios (retail, healthcare, fairs, logistics etc.) in order to make daily business activities more profitable and lean by collecting and delivering data according to a user's position.
You know everything about users behaviour on your website? How much time they spend on each page, how many times they come back, the pages they visit the most… now you can take the same approach in the real world! With Everyware Flow we bring the analytics offline: our footfall analysis tool gives you the opportunity to get insights about people flows and collect detailed informations about their interactions with the environment (impressions, engagement, heat maps etc.).

Thanks to a full featured platform and an intuitive configuration process, you’ll be able to provide your users with an interactive map enabling real time indoor navigation in a snap. Everyware allows to keep users constantly up to date and to increase their engagement by providing location-aware informations. Reach users on the spot and give them the right information, at the right time, in the right place.

Accelerate IoT Big Data Analyitcs

FlairBit presents its product to accelerate data ingestion, online data processing and Big Data Analytics to get useful insights in real-time, to boost operational efficiency and allow decision makers to monetize IoT. In this talk, the FlairBit product will be presented along with some of the use cases that have been implemented for customers in different application domains (e.g., Asset Management, Predictive Maintenance, Smart Factory, Trasportation).

Le tecnologie di rete abilitanti l’IoT: come rispondere ai requisiti tecnici dei settori verticali; alcuni casi concreti di adozione

Una panoramica sulle tecnologie abilitanti. Il backbone per IoT: reti LPWA, LTE e satellite a confronto; l’evoluzione verso il 5G.

L’esigenza del low power: Low Power Networks: soluzioni disponibili oggi, ecosistema ed evoluzioni delle reti locali a basso consumo.

I principali requisiti tecnici dei settori verticali.

Alcuni Use cases e best practices nell’adozione dei diversi sistemi di connettività.

Quali rischi: Il rischio di consumo  eccessivo  di  risorse pubbliche, la “path dependence”, il rischio di ostacoli allo sviluppo della competizione nella catena del valore M2M.

 

Soluzione Private Network su Narrow-Band per Industrial IoT

Presentazione delle soluzioni di connnettivita’ wireless IIOT di Cambium Networks e  applicazioni di riferimento.  Introduzione alla nuova piattaforma  Narrow-Band cnReach

Use case reali allo smart city lab di a2asmartcity 

 

L'esperienza in progetti come Sharing cities a Milano e Brescia Smart Living a Brescia, ci consentono di raccontare la nostra esperienza sul campo e le sperimentazioni che si stanno traducendo in reali progetti per le smart cities nascenti. 

All'interno della sede di A2ASmartcity, società del Gruppo A2A , abbiamo creato  il laboratorio di sperimentazione per le tecnologie trasmissive e  per l'infrastrtuttura tecnologica delle Smart City. 

Stiamo sperimentando soluzioni innovative per migliorare la qualità della vita e soddisfare le esigenze di cittadini, imprese e istituzioni,  grazie all'impiego diffuso delle nuove tecnologie di trasmisissione, LoRaWan in ambito mobilità, ambiente ed efficienza energetica. 

Alcuni use case che si sono tradotti in progetti reali: 

  • smart metering, i contatori lorawan
  • smart parking, utilizzati per la gestione dei pagamenti e delle prenotazioni del posto auto
  • Cassonetti e cestini rifiuti intelligenti 
  • smart agriculture, la vigna smart 
  • smart button, il primo button loRawan 
  • la prima palina per bus stop al mondo con tecnologia loRawan alimentata a pannelli solari 

La Smart City di Opendot. Un sistema aperto di opportunità e servizi tecnologici che uniscono community, imprese e governance

In un momento in cui l’hype tecnologico si sta espandendo verso l’Intelligenza Artificiale, l’Industry 4.0 e i viaggi interstellari, paradossalmente si creano le condizioni sociali, tecnologiche e di mercato per iniziare concretamente a costruire opportunità di servizio e di business legate alla Smart City. Emergono interessanti ambienti di prototipazione sia hardware che software che rendono le tecnologie IoT finalmente accessibili anche ai meno tecnici, e contemporaneamente municipalità e cittadinanza si stanno sempre di più unendo nel definire e sistematizzare i bisogni e opportunità che una città smart può obiettivamente mettere al servizio di governance e popolazione.

Proprio in questi giorni si sta parlando della fine di un’economia basata sul petrolio che lascia spazio alla Data Economy, in cui l’accumulo dei dati sottende alla crescita di valore: all’aumentare della quantità di dati raccolti da un servizio/prodotto, aumenta esponenzialmente la qualità stessa del servizio e la performance del prodotto.

Si rende qui evidente non solo il cambio di paradigma in corso, ma più propriamente la necessità di chiamata all’azione per sviluppatori, maker, cittadini e politici, al fine di essere parte attiva nel definire questa nuova concezione della costruzione del valore e della crescita. Il Fab Lab Opendot insieme all’azienda fondatrice dotdotdot ha intrapreso un percorso di ricerca e sviluppo collaborativo e aperto su queste tematiche. Attraverso il progetto CityAi - di cui sono partner A2A SmartCity e Sharing Cities - Opendot sta formulando e sperimentando nuovi prodotti e servizi attraverso modalità di interazione progettuale allargate, multidisciplinari e aperte. Tramite la formazione, CityAi supporta la trasformazione digitale di aziende, community e municipalità sotto l’ombrello di uno sviluppo di business etico e inclusivo.

The Things Network. You are the network, let’s build this thing together

 

The Things Network è un progetto internazionale che ha l’obiettivo di realizzare una rete IoT globale basata sulla tecnologia low power long range LoRaWAN facendo leva su una community di più di 15000 persone in 84 paesi del mondo. Verranno descritte le tappe principali del progetto, il modello organizzativo della community, gli strumenti messi a disposizione degli utenti, le opportunità di sviluppo per l’Italia. Nel corso dell’intervento verrà realizzato un collegamento con Wienke Giezeman, initiator del progetto.

Digital Energy: oltre l’Internet of Things e l’industria 4.0

L’evoluzione verso il “paradigma” Industry 4.0 è di estrema rilevanza in ogni comparto industriale ed anche il mondo energy è investito in pieno da questa rivoluzione. Per decenni il settore energetico è stato caratterizzato da economie di scala, produzioni centralizzate e reti di trasmissione e distribuzione di proprietà pubbliche; ora invece si richiede una produzione sempre più decentralizzata, flessibile e in grado di rispondere alle esigente degli utenti finali. L’ecosistema energy quindi attraverso l’applicazione di tecnologie IT al servizio dell’energy management (dai sistemi di monitoraggio IoT alla gestione dei big data) si sta trasformando radicalmente, lasciando spazio allo sviluppo di nuovi possibili modelli di business e convertendosi in “digital energy”.

 

 

Smart Meter Gas: Il quadro normativo

Il caso degli smart meter è un esempio di come la normazione tecnica, la ricerca e l’attività di produzione siano strettamente correlate.

Da un lato gli obblighi sulla misura derivanti dalla Measuring instrument Directive (MID) e relative norme europee armonizzate, dall’altro la spinta all’innovazione derivante dai provvedimenti dell’autorità per l’energia elettrica, il gas e il sistema idrico in materia di sostituzione di contatori tradizionali con smart meter gas hanno posto in capo alla normazione nazionale una sfida nell’elaborare dei documenti tecnici relativi all’interoperabilità e all’intercambiabilità di tali oggetti.

Le società energetiche nella transizione digitale – la vista di un operatore internazionale

 

  • Il riposizionamento di E.ON nella transizione energetica: il cliente al centro
  • I servizi energetici nel mondo digitale: Generazione decentralizzata, storage, virtual power plants, servizi post-contatore – esperienza internazionale del gruppo
  • Elemento abilitante: cenni relativi al quadro regolatorio italiano - criticità e vista prospettica (riforma del dispacciamento, riforma degli oneri generali di sistema, smart metering 2G)

Il ruolo della tecnologia nella continuità di cura: la sfida alla cronicità

La medicina per acuti funziona bene e salva molte vite. Di queste, spesso, resta poco di ciò che c’era. Il sogno di una sanità in cui il paziente è al centro (e non il medico, il sistema di rimborso, le tecnologie, ecc.) deve ora avverarsi, per seguire l’uomo nella sua evoluzione, ormai divenuta di lungo termine, dallo stato di salute a quello di malattia e, purtroppo, di cronicità.

Per rendere raggiungibile tale traguardo, sono necessarie due condizioni: il focus sulle esigenze reali (appropriatezza) e talvolta diverse da individuo a individuo (personalizzazione) e la riduzione della crescita dei costi sanitari (sostenibilità). La tecnologia è uno strumento che risponde potenzialmente a entrambe le esigenze. Il principale substrato di questo processo è la disponibilità di dati provenienti da attività quotidiane; in particolare l’IoT è un mezzo di altissimo valore per il raggiungimento di tale scopo, se correttamente valutato e utilizzato. Verrà presentato ed esemplificato il paradigma del “loop dell’innovazione”, che rappresenta una lente di ingrandimento proprio sul passaggio critico del trasformare tecnologie mediche in soluzioni per la salute.

Exploiting IoT in the Health and Wellbeing domain

 

The market of wearables and connected devices for health monitoring is definitely on the rise. While the needs of our ageing society will benefit from easy to use solutions that enable remote monitoring of people’s health, the current situation exposes a highly fragmented market, with almost every single device requiring its own app and demanding the legitimate data owner to give up its data to as many separate cloud storage systems. 

This talk will first give an overview of this complex domain, to better understand why there is no silver bullet around the market fragmentation problem. It will then illustrate one of the possible paths that can be pursued to get around these issues. In particular, it will share the experience of the EIT Digital project ESSENCE, where few partners are joining forces to exploit their existing assets (an IoT Platform fostering interoperability and a market ready vertical solution for elderly people), to provide an eHealth solution for remote monitoring of elderly people that also helps users retain ownership of their data.

The IoT takes the field - The AGTECH value chain for irrigation 4.0 

Waterplan is the end-to-end solution for the optimization of irrigation in agriculture and gardening. Born from a partnership between three Italian companies that make up together the entire value  chain and can ensure complete service to the customers: Open Sky, a satellite connection provider (economic and 100% effective even in remote areas), 32connect.net, manufacturer of IoT devices for the agronomic measurements, and Soonapse, innovative startup that produces SWAP, the adaptive system that allows a recovery of water resources and of crop management costs up to 50%.

The IoT must be simple and smart. With Waterplan the solution is fully configured in all its components, the farmer does not need to go into the technical details, in few minutes can make the service operational. From that moment on, Waterplan automatically manages irrigation. Its predictive features and its ability to "learn from experience" keep the cultures safe and optimize water and costs. Waterplan is the first choice of "irrigation 4.0" because in accordance with the international guidelines of Industry 4.0, the italian farmer can enjoy the tax benefits provided by our legislation.

Dalla Smart City alla Smart Domotics, esperienze di interconnessione per offrire servizi avanzati

  • Descrizione dell'azienda come Full Access Specialist
  • Valore della rete nelle Smart Cities, per ottenere servizi avanzati. in tale contesto partecipazione al progetto SEAL ( Smart Domotics for Safe and Energy-Aware Assisted Living )
  • Necessità si sviluppo di Dispositivi innovativi + infrastruttura generale di sistema per l'elaborazione dell'informazione condivisa in rete
  • Struttura generica di rete di dispositivi.Percorso evolutivo aziendale: inteconnettività nel DNA e U-link (protocollo proprietario per le nostre automazioni)
  • Come essere aperti alla possibilità di interconnessione per dare servizi avanziati : esempi.
  • Conclusioni

Ben oltre "connected cars": l'ubiquita' della visione dell'Internet delle Cose

Panoramica di settori di cui si parla poco o non con la stessa enfasi delle "connected cars": smart farming, monitoraggio ambientale, sicurezza pubblica ed altri.

Industry 4.0: i fattori chiave e le tecnologie digitali per competere con successo

Il fenomeno dell’Industry 4.0 sta catalizzando l’attenzione delle imprese e dei policy makers. Si ritiene, infatti, che questa nuova rivoluzione industriale possa trasformare i processi aziendali grazie all’introduzione di tecnologie digitali in grado di portare visibilità in tempo reale sui processi produttivi e, allo stesso tempo, un’immediata condivisione delle informazioni all’interno della struttura. Data l’ampiezza del fenomeno e dei potenziali benefici conseguibili, diventa particolarmente importante, da un lato, valutare il livello di “prontezza” delle aziende e, dall’altro, individuare i fattori chiave che abilitano il cambiamento.

L’intervento del Prof. Cremona cercherà di fornire un quadro esaustivo su quali tecnologie risultano più appropriate, quali dimensioni sono maggiormente impattate e quali fattori consentono alle aziende di competere all’interno del contesto di Industry 4.0.

Bluetooth Low Energy beacons for Industry 4.0: applications and case-studies

Bluetooth Low Energy (BLE) beacons is the emerging technology for the Internet of Things (IoT). Introduced in 2013, with iBeacon launch from Apple, BLE beacons technology immediately raised a large interest in the mobile community, recently freshened with the Google introduction of Eddystone specifications and Physical Web project. A BLE beacon is a wireless device that periodically broadcast a Bluetooth Low Energy advertising packet, that is received by a smartphone and used to determine the identity of beacon, the relative position, and access to any other data (e.g. sensors).

Industry 4.0 is based on a few enabling principles, including "interoperability" (people and systems connect and communicate with each other via the Internet of Things), "real-time capability" (collect and analyse data and provide the derived insights immediately), "virtualization" (integration of sensors data in real predictive models). BLE beacons can be integrated in these paradigms, as they are able to provide real-time data (identification, position, sensor measurements) to be used in production and decision-making processes typical of an Industry 4.0 approach

During the workshop, an overview of the technology will be provided, together with BLE-beacons application examples for Industry 4.0, including some case studies of real-world projects and installations.

Una piattaforma IoT integrata per l'Industry 4.0.

Come ridurre la complessità della migrazione al paradigma dell'Industry 4.0 tramite un ecosistema di tecnologie modulari e pre-integrate ed un interlocutore unico in grado di offrire soluzioni end-to-end.

Rivoluzionare il lavoro per cambiare il futuro: scenari, opportunità e minacce della 4ª Rivoluzione Industriale.

Industry 4.0 e Marketing Automation: l’utilizzo smart dei dati, mirati investimenti tecnologici e nuove competenze possono essere la spinta propulsiva per le pmi italiane, per aumentare i margini, le vendite e migliorare la competitività internazionale. 

Il digital permette ad ogni azienda di trasformarsi in una multinazionale: e-commerce, intelligenza artificiale, traduzioni automatiche, reti neurali, chatbot, autoresponder, programmatic advertising, sono solo alcuni degli strumenti abilitanti che ci consentono di mettere a leva il valore delle nostre imprese ed esportarlo in tutto il mondo.

L’atomizzazione delle imprese italiane può essere un punto di forza in un mondo in cui il pesce veloce mangia il pesce lento e i processi decisionali corti possono fare la differenza, ma occorre un nuovo approccio strategico per sfruttare al massimo il digital potential.

Nuovi business model, l’app economy, aziende data driven, la mass customization che trasforma la supply chain e riscrive i modelli distributivi: c’è necessità di nuove competenze! 

Ma chi le forma e quali serviranno?

Come in tutti i cambi di paradigma nella storia, si doffonde un senso d’ansia e di smarrimento, mancano i modelli culturali di riferimento, qualcuno teme l’egemonia dei robot, la disoccupazione dilagante e un impoverimento generale. 

Se l’automazione in passato ha sostituito le braccia, in molti ritengono che l’Industry 4.0 possa sostituire anche i cervelli. 

Giovanni Zanier nel suo intervento fa luce su ciò che chiamiamo rivoluzione ma in realtà è un’evoluzione che possiamo governare e sfruttare a nostro favore.

Industrial Internet, IIoT, Cyber Security, Cloud e dispositivi mobili per sistemi di controllo e telecontrollo

 

il tema della OT Cyber Security (OT sta per Operational Technology, l’altro lato della IT Information Technology) che riguarda sistemi utilizzati per la gestione di impianti, sensori e macchinari nell’industria, nelle utility e nelle Infrastrutture distribuite sul territorio, è oggi sempre più importante in quanto i sistemi sono connessi ed accessibili da remoto.

Si parla di Industrial Internet, Internet of Things, Cloud, Industria4.0 ma anche di Utility4.0: la protezione di sistemi OT comporta approcci, metodologie, architetture e tecnologie differenti da quelli utilizzati per la difesa dei tradizionali sistemi ICT, anche in vista di utilizzo di architetture e dispositivi innovativi, mutuati dal mondo consumer.

Why is my fridge speaking Klingon? - The importance of interoperability and security in the Connected World

As demand increases for connected smart technology in every aspect of life, creating a great user experience whilst delivering safe, secure and interoperable presents a challenge to developers. This presentation covers many of the important considerations when overcoming these challenges.

IoT & IoX Cybersecurity: siamo pronti per il primo Hackmageddon?

 

Questo intervento ha lo scopo di illustrare alla platea l'attuale status della cybersecurity nella c.d. "Internet delle cose", attraverso esempi reali e casi concreti, per poi concludersi con un'analisi dettagliata - e decisamente terrificante - sulle effettive possibilita' di un Cyber attacco verso una nazione.

Quest'ultima parte deriva da un progetto di ricerca effettuato dal relatore e dal suo team per la NATO, in un contesto di contrasto al Cyberterrorismo.

The leading Italian conference on M2M and IoT

MAIN SESSIONS

Evolution scenarios for the IoT technology  impacting infrastructures and enterprises

May 16 – 9.15 am – 12:00 am
Room Washington A

Key Takeaways

  • World market overview, technology trends and industry driving factors of M2M-IoT technologies
  • Regulation scenarios for the widespread availability of the IoT digital technologies
  • Between new business models and Open Innovation, the changing shape of the IoT ecosystem

Chairman: Saverio Romeo, Principal Analyst, Beecham Research

9:15 am Welcome address by the event organizer

9:30 am How things are going with the Internet of Things!  abstract
Saverio Romeo, Principal Analyst, Beecham Research

9:55 am IoT regulatory issues  abstract 
Laura Rovizzi, CEO, Open Gate Italia

10:20 am IoT as the infrastructure for services  abstract 
Roberto Saracco, Director, EIT Digital Italy

10:45 am The Home of IoT: an innovation leading-edge ecosystem  for enterprises  abstract  
Giacomo Piccini, Cluster Manager, Cluster SCC Lombardia and Director, Distretto Green & High Tech MB

11:10 am Mobile IoT: 3GPP standard for LPWA networks and IoT security  abstract 
Barbara Pareglio, Technology Director Connected Living Programme, GSMA

11:35 pm Q&A

11:40 pm End of session

Coffee break


IOT/WT INNOVATION WORLD CUP  1280px-Flag_of_the_United_Kingdom.svg

May 16 –  12.10 pm – 1:10 pm
Room Washington A

With over 13 years running successful competitions, the Innovation World Cup Series is the world leading competition in the areas of IOT and wearables. The search for the world’s best IoT and Wearable Tech solutions continues this year with the IOT/WT Innovation World Cup 2017/18. Developers, innovative startups and researchers from all over the world are invited to submit their breakthrough IOT/WT solutions free of charge until November 18, 2017.

At IOTHINGS 2017, international key players and partners of the Innovation World Cup Series join us on stage to unveil the latest developments in the world of Internet of Things, including low power wide area networks/narrow band, IoT security, powering the IoT, semiconductors, wearables.

Moderators:
Sonja Sulzmaier, Managing Partner, Navispace 

12:10 pm Speakers:

Tracy Hopkins, Marketing Committee Chair, LoRa Alliance and CCO, Everynet

Bringing trust to the IoT – Connect. Secure. Monetize.
Fedele Gallileo, Sales Manager Italy, Gemalto M2M

VARTA: The right energy source for Smart World Devices
Andrea Ballarini, International Business Development Manager, VARTA Microbattery

Ready-to-go eco-system for IoT and wearable innovators
Marco Veneri, Divisional Marketing Manager for RF products, STMicroelectronics

Connected IoT devices – how to become part of it
Mauro Diotti, BDM Healthcare Italy, EBV Elektronik

1:10 pm End of session


BUSINESS & TECHNOLOGY FOR ENTERPRISES

Solutions available today and in the upcoming future

May 16  – 2:30 pm – 5:30 pm
Room Washington A

Key Takeaways

  • Technology and solutions: the news for the enterprises world
  • Supporting the business decision-making process through Big Data and IoT Analytics
  • Cloud and fog computing, infrastructures for analyzing and acting on IoT data
  • Open source architectures

Chairman: Giambattista Gruosso, Electro Technical Professor, Politecnico di Milano

2:30 pm Iot solution for smart manifacturing
Giambattista Gruosso, Professore di Elettrotecnica, Politecnico di Milano

2:55 pm Managing data in highly distributed networks, the Blockchain protocol opportunities for the IoT world
Massimo Brignoli, Principal Solution Architect , Mongodb

3:20 pm Wireless technologies and unconventional visions  abstract 
Paola Visentin, Marketing & Communication Manager, Rfid Global

3:45 pm Making IoT possible with Cloudera – Case Study Shoppermotion: data driven retail
Andrea Fantini, Account Manager, Cloudera
Marco Doncel, CTO, Shoppermotion

4:10 pm Everyware: COLLECT. ANALYSE. ACT.  abstract
Michelangelo Chasseur, Co-founder e CEO, Everyware

4:20 pm Accelerate IoT Big Data Analyitcs  abstract
Matteo Rulli, CTO, Flairbit

4:30 pm How to handle IOTs with High level of Security with Opencloud Factory
Mehdi Bouzoubaa, VP EMEA, Opencloud Factory

4:40 pm Cloud4Drones platform enables live use of drone- collected data
Maurizio Griva, Activity Leader, Cloud4Drones

4:50 pm Data-driven Enterprise: il monitoraggio esteso di SocialOmeters per l’ottimizzazione del business
Marco Brambilla, Founder, Fluxedo

5:00 pm IoT connectivity and new needs in the “No Power” remote monitoring
Giuseppe Anastasi, Direttore Tecnico, Anastasi Consulting
Giuseppe Pittari, CEO, ISE

5:20 pm IoT, data protection and the need to start from the design and manufacturing stage
Michela Maggi, Business Lawyer, Studio Legale Maggi

5:40 pm Q&A

5:45 pm End of session


IOT NETWORKS: THE MULTI-TECHNOLOGY LANDSCAPE

Comparison among systems and case histories

May 17 – 2:30 pm – 5:45 pm
Room Washington A

Key Takeaways

  • The IoT backbone: analyzing the LPWA, LTE-5G and satellite networks
  • Low Power Networks: available solutions, ecosystem and evolution of local networks
  • Use cases and best practices for the adoption of the diverse connectivity systems

Chairman: Gaetano Pellegrino, Senior Consultant, Open Gate Italia

2:30 pm IoT enabling technologies: how to address the technical requirements in vertical sectors: case histories  abstract
Gaetano Pellegrino, Consulente Senior, Open Gate Italia 

2:55 pm Private Network on Narrow-Band solution for Industrial IoT  abstract
Maximilian Moccia, Regional technical manager Italy, Cambium Networks

3:20 pm Nettrotter and Sigfox: IoT solutions adopted on national and global scale
Carlos Lambarri, CEO, Nettrotter

3:45 pm Real use cases at the a2asmartcity’s smart city lab  abstract
Pierpaolo Palazzoli, Head of operations and innovation projects, A2A Smart City

4:05 pm Smart City by Opendot. An open system full of opportunities and technology services linking  communities , enterprises and governance  abstract
Alessandro Masserdotti, Co-Founder, Dotdotdot e Opendot

4:15 pm The Things Network. You are the network, let’s build this thing together  abstract
Luca Cremonini, Presidente, Associazione The Things Network Italy
Wienke Giezeman, Initiator, The Things Network (from remote)

4:40 pm Tracy Hopkins, Marketing Committee Chair, LoRa Alliance and CCO, Everynet

5:05 pm How to industrialize IoT customized solutions: a practical case by Sphinx
Stefano Martinaglia, Sales Account Manager, Sphinx Connect Italia
Clément Gutierres, Sales Director France, Spain & Italy, Sphinx Connect

5:30 pm Q&A

5:45 pm End of session

The conference for the embedded technology in the l’Internet of Things space

SEE FULL PROGRAM

Beyond just distribution: market overview, technology trends and development of  the Internet of Energy

MAIN SESSIONS

May 16 – 9.15 am – 13:35pm
Room Washington B

Key Takeaways

  •  Digitalization and customer experience: enabling the adoption of the cutting-edge services among customers in the public and private sector
  • Helping utilities in offering new services: challenges and opportunities
  • Enablers for the Smart City: the opportunities by extending the Smart Grid urban infrastructures and the value added services
  • Observations and regulation framework

Chairman: Davide Chiaroni, Deputy Manager, Energy & Strategy Group

9:20 am Welcome address by the event organizer

9:30 am Digital Energy: beyond Internet of Things and Industry 4.0  abstract
Cristian Pulitano, Managing Director, Energy & Strategy Group

9:55 am The “remote monitoring” of energy consumption: mixing innovative technology for data capture (IoT) , processing and high-level management
Domenico Dellarole, representative of Gruppo Telecontrollo Supervisione and Automazione delle Reti, ANIE Automazione

10:20 am Smart Meter Gas: the regulation framework  abstract
Cristiano Fiameni, Technical Director, CIG –  Comitato Italiano Gas 

10:45 am The digital transformation of energy companies – the viewpoint of an international player abstract
Leonardo Santi, Responsabile Affari Regolatori, E.ON Connecting Energies Italia

11:10 am Coffee break

11:30 am Lombardy Energy Cleantech Cluster, Smart Water Metering perspectives
Carmen Disanto, Cluster Manager, LE2C
Gianni Tartari, IRSA CNR

11:55 am Case study: Intelligent Lighting based on Comarch Smart Lighting solution
Grzegorz Wachocki, Director of IoT Department, Comarch Technologies

12:20 pm The business model evolution in the energy markets
Claudio MoscardiniManaging Director Bunisess Unit Generazione & Energy Management, Sorgenia

12:45 pm Tecnologie efficienti per il settore alberghiero: il percorso di Boscolo Hotels
Massimo Fiscaletti, Partner, Enerqos

1:10 pm e-distribuzione

1:30 pm Q&A

1:35 pm End of session


ESCO TECH FORUM

Enabling technology for energy management: Storage, estimation, measurement, management

in collaboration with ASSOESCOo

May 17 – 9.30 am – 1:00 pm
Room Washington A

Chairman: Roberto Maietti, Editor-in-chief, City Life Magazine and Past President ANIE Automazione

9:30 am Welcome address
Vittorio Cossarini, Member of the Board,  ASSOESCOo

9:40 am Session schedule and opening remarks
Roberto Maietti, Direttore Responsabile City Life Magazine e Past President ANIE Automazione

10:05 am Case study and energy storage applications in cutting-edge markets
Davide Afonso, Project Manager, Energy Storage Solutions – E.ON

10:25 am Foreseeability and Machine Learning
Carlo Corallo, CEO, ElettroGreen Power 

10:45 am Energy Industrial Iot and Energy Big Data
Andrea Sasso, CEO, PH Power

11:05 am Coffee break

11:25 am IoT and Predictivity in the energy world
Fabio Massimo Marchetti, Business Development Advisor, VAR Sirio Industria   

11:45 pm Misura e verifica delle prestazioni e il protocollo IPMVP
Daniele Forni, Chief Technology Officer, FIRE

12:05 pm Raddoppiare la redditività di qualunque sistema di storage con l’intelligenza artificiale
Niccolò Teodori, CEO, Elemize Technologies

12:25 pm IoT “Remote monitoring” for plants: from systems efficiency to remote control through new technologies
Giuseppe Anastasi, Direttore Tecnico, Anastasi Consulting
Giuseppe Scaccianoce, Managing Director, Anastasi Consulting Singapore

12:45 pm Q&A

12:50 pm Closing remarks
Roberto Olivieri, President ASSOESCOo

1:00 pm End of session

VERTICAL MARKETS

May 16
2.30 pm – 5:00 pm
Room Club Bar

Chairman: Sergio Sciarmella, Owner, Next Manager

2:30 pm IoT: tra evoluzione e rivoluzione
Sergio Sciarmella, Owner, Next Manager

2:55 pm The role of technology in the contant health care: challenging the chronic deseases  abstract
Furio Gramatica, Head of Technology Innovation and Health Technology Assessment, Fondazione Don Carlo Gnocchi

3:20 pm Exploiting IoT in the Health and Wellbeing domain  abstract
Raffaele Giaffreda, Chief IoT Scientist, FBK CREATE-NET

3:45 pm The IoT takes the field – The AGTECH value chain for irrigation 4.0  abstract
Marco Ciarletti, CEO, Soonapse

3:55 pm Agricolus: making the use of IoT in daily farming activities easier
Andrea Cruciani,  ‎CEO and co-founder, TeamDev

4:05 pm Connected insurance e nuove tecnologie: innovazione e affidabilità per un miglior servizio
Valerio Matarrese, Innovation, R&D Automotive, Generali Innovation Center

4:30 pm Dalla Smart City alla Smart Domotics, esperienze di interconnessione per offrire servizi avanzati   abstract
Mauro Borgo, Innovation and Research Engineer, BFT

4:55 pm Beyond “connected cars”: ubiquity in the Internet of Things vision abstract
Saverio Romeo, Principal Analyst, Beecham Research

5:20 pm Q&A

5:30 pm End of session

INDUSTRY 4.0

Digital transformation for the smart factory

May 17  – 10:00 am – 1:00 pm
Room Club Bar

  • Production systems as of today and in the next future, innovative technology adoption and process re-engineering
  • Experiences, projects and solutions currently available in the various industries
  • Insights on helping the competitiveness strategies. Implementing the National Plan

Chairman: Stefano Soliano, Manager, ComoNExT

10:00 am Opening remarks and introductory speech
Stefano Soliano, Manager, ComoNExT

10:10 am IoT Scenarios in the manufacturing sector
Fabio Massimo Marchetti, President of Gruppo Software Industriale ANIE Automazione

10:35 am Industry 4.0: key factors and digital technology for a successful competition  abstract
Luca Cremona, Assistant Professor of Information Systems, LIUC – Università Cattaneo

11:00 am Beacon Bluetooth Low Energy for  Industry 4.0: applications and opportunities  abstract
Alessio Cucini, Administrator, Blue Up

11:10 am A IoT integrated plaftform for Industry 4.0  abstract
Vincenzo Lombardi, Chief IoT Officier, Futuryng

11:20 am Coffee break

11:40 am The contribution of certified professionals for successful projects in Industry 4.0
Massimiliano Margarone, Vice President, CIII – Comitato Italiano Ingegneri dell’Informazione

12:05 pm Developing a new industrial eco-system: enabling technologies and management skills
Andrea Penza, President, AEIT-AICT

12:30 pm Rivoluzionare il lavoro per cambiare il futuro: scenari, opportunità e minacce della 4a Rivoluzione Industriale  abstract
Giovanni Zanier, Owner, Elettronica Strategica

12:55 pm Q&A

13:00 pm End of Session

The new business frontier in the digital era

May 17 – 2:30 pm – 4:15 pm
Room Club Bar

Chairman: Raffaele Giaffreda, Chief IoT Scientist, FBK CREATE-NET

2:30 pm Apertura dei lavori
Raffaele Giaffreda, Chief IoT Scientist, FBK CREATE-NET

 2:35 pm Industrial Internet, IIoT, Cyber Security, Cloud and mobile equipments for control and remote control systems  abstract
Enzo M. Tieghi, Coordinator of the “Internet of Things” research area, CSA Italy

3:00 pm Why is my fridge speaking Klingon? – The importance of interoperability and security in the Connected World  abstract
Colin Forrester, Business Development Manager, UL

3:25 pm Redborder: The NTA & Cybersecurity Open Platform
Cristina de la Maza, COO, Redborder

3:35 pm Disrupting Cyber Crime and tackling future threats
Jonathan Partouche, CEO, Origone

3:45 pm  IoT & IoX Cybersecurity: are we ready for the first Hackmageddon?  abstract
Raoul Chiesa, Founder and President, Security Brokers

4:10 pm Q&A

4:15 pm End of session