Mercoledì
20 MAGGIO 2020

MATTINA 9:00 – 13:00

MARKET OVERVIEW & INDUSTRY DRIVING FACTORS

IOT CONNECTIVITY

CONNECTIVITY & BUSINESS APPLICATIONS

OVERVIEW & BUSINESS APPLICATIONS

TECHNOLOGY INSIGHTS

TECHNOLOGY DEPLOYMENT

GOVERNANCE & SERVICES

Mercoledì
20 MAGGIO 2020

POMERIGGIO 14:00 – 18:00

INDUSTRY 4.0

IoT AND CODER 4.0

OVERVIEW & APPLICATIONS

IOTA

LEGAL ISSUES: DLT, ICO, SMART CONTRACTS

CONNECTING CORPORATES WITH ENTREPRENEURS

STARTUP SPOTLIGHT

PLATFORMS & TESTING FACILITIES: 5G EVE

THE IoT CHANNEL PERSPECTIVES

Giovedì
21 MAGGIO 2020

MATTINA 9:00 – 13:00

DIGITAL TRANSFORMATION

IoT DATA ANALYTICS

EDGE COMPUTING PLATFORMS & ARCHITECTURES

TECHNOLOGY & SERVICES

5G IN WIRELESS PRODUCTS

EVOLVING SCENARIOS

ESCO TECH FORUM

MOBILITY SERVICES: 5G CARMEN

Giovedì
21 MAGGIO 2020

POMERIGGIO 14:00 – 18:00

FUTURE BUILDING MANAGEMENT

CYBERSECURITY BY DESIGN

NETWORKS & DATA PROTECTION

GDPR IN IOT

INDUSTRIA 4.0 ed EFFICIENZA ENERGETICA

SMART LIGHTING

INTERNET OF AIR

INTERNET OF WATER

IOT MEETS FUNDING:DIGITAL EUROPE 2021-2027

IOT MEETS INNOVATION MANAGERS

IOT MEETS HUMAN RESOURCES

MARKET OVERVIEW & INDUSTRY DRIVING FACTORS

20 Maggio 9:00 – 11:30

Scenari evolutivi per la diffusione delle tecnologie IoT nelle infrastrutture e nelle imprese

L’importanza del trend tecnologico determinato dall’Internet delle Cose è tale da essere ormai al centro della scena e creare nuove opportunità di business in molti settori.

Il mondo IoT infatti comprende una vasta gamma di oggetti connessi e di servizi evolut tra loro molto diversi: contatori di nuova generazione, smart grid, connected cars, sistemi di pagamento, smart home, smart health e smart city sono alcuni ambiti in cui la “rivoluzione” sta trasformando il modo di lavorare e produrre, oltre alla vita quotidiana di tutti noi.

Emergono nuove possibilità di sviluppo per le imprese, siano esse vendor, operatori di rete, gestori di piattaforme, produttori di contenuti o fornitori di servizi. Possibilità che devono essere contemplate e sostenute dal quadro regolamentario e da adeguate infrastrutture.

La sessione analizza i temi più caldi ed attuali del panorama Internet of Things e delle sue applicazioni, focalizzandosi sulle sfide principali da affrontare per sviluppare il mercato.

Key Takeaways

  • Overview del mercato globale, trend tecnologici ed elementi di sviluppo
  • Scenari regolamentari per la diffusione delle tecnologie digitali IoT
  • L’ecosistema IoT in continua evoluzione, tra nuovi modelli di business e
    Open Innovation
  • Connettività IOT, il panorama multi-tecnologico dalle reti: LPWA,
    Narrowband, Multefire, Lora, Sigfox, satellitari

Partecipano:

Alvise Biffi, Presidente Piccola Industria, Confindustria
Gianluigi Ferri, Organizer IOTHINGS and Founder Innovability
Davide Gallino,
Dirigente Ufficio Sviluppo infrastrutture e servizi digitali, governance di Internet, AGCOM (TBC)
Barbara Pareglio, Acting Director of Capabilities for IoT Programme, GSMA (TBC)
Cristiano Radaelli, Vice Presidente Vicario, ANITEC-ASSINFORM
Saverio Romeo, Associate Lecturer and Researcher Emerging Digital Technologies, Birkbeck – University of London

IOT CONNECTIVITY

20 Maggio 11.30 – 13:00

Sistemi a confronto e casi concreti di adozione

Analisi degli scenari che stanno caratterizzando l’evoluzione delle reti di comunicazione per IoT, dove emerge la necessità di soddisfare i requisiti di ampia copertura e basso consumo, così come anche quelli di applicazioni che richiedono alta affidabilità, robustezza e bassa latenza.
Oggetti connessi diversi quali wearable, sensori, veicoli, con applicazioni diverse determinano la presenza di reti eterogenee.
Durante la sessione verranno esaminate le varie tecnologie abilitanti, i requisiti tecnici nei diversi scenari applicativi, e verranno esposti use cases di riferimento e best practices.

Key Takeaways

  • Il backbone per IoT: reti a confronto
  • Low Power Networks: soluzioni disponibili oggi, ecosistema ed evoluzioni delle reti locali a basso consumo
  • Multefire, NB-IoT, Sigfox, Lora, RPMA e gli altri: quali standard per quali applicazioni
  • Li-Fi, la tecnologia di comunicazione wireless che sfrutta la luce visibile per la trasmissione di dati ad alta velocità
  • Use cases e best practices nell’adozione dei diversi sistemi di connettività

INDUSTRY 4.0

20 maggio 14:30 – 17:30

Trasformazione digitale e fabbrica intelligente

La digital transformation applicata nell’impresa industriale consente di scambiare informazioni in tempo reale tra clienti, fabbrica e fornitori, permette di creare un flusso produttivo integrato e ottimizzato in base alle esigenze del cliente, con ricadute positive su tutta la catena del valore.

Gli Impianti industriali interconnessi tra di loro e integrati attraverso l’Internet delle Cose rappresentano una rivoluzione che sta modificando radicalmente le modalità di produzione sia nelle grandi fabbriche sia in quelle di dimensioni piccolo-medie.

Tuttavia, se in linea generale le grandi aziende hanno in corso progetti per l’adozione di tecnologie innovative, sfruttando anche i benefici fiscali previsti in tema di innovazione e rispetto dell’ecosistema, le piccole e medie realtà devono confrontarsi con varie debolezze interne che vanno dalla cultura aziendale, alla governance del cambiamento alla strategia dello sviluppo.

Qual è la strada percorsa e percorribile, oggi e nel contesto italiano, verso la Smart Factory?

Key Takeaways

  • Sistemi produttivi oggi e in prospettiva, tra adozione delle tecnologie innovative e re-ingegnerizzazione dei processi
  • Esperienze, progetti e soluzioni oggi disponibili nei vari settori d’industria
  • Tecnologie per la Smart Factory e la Smart Supply Chain: dall’Industrial Internet of Things all’Industrial Analytics, dall’Advanced Human Machine Interface all’Additive Manufacturing
  • Sostegno alla competitività con Impresa 4.0: le politiche nazionali per il sostegno degli investimenti materiali e per lo sviluppo delle competenze

IoT & CODER 4.0

20 maggio 14:30 – 17:00

Competenze ed esperienze per rendere accessibili gli oggetti alle applicazioni IoT

Nella realizzazione di applicazioni e servizi IoT è fondamentale la capacità di integrare in modo efficiente ed efficace applicazioni, dati e oggetti fisici. L’integrazione tra il modo fisico e quello digitale pone delle sfide non banali, per la varietà di apparati e procedure che risiedono su dispositivi mobili, sistemi aziendali, servizi cloud, ma anche per la varietà di protocolli comunicativi che si incontrano a partire dai sensori per arrivare ai sistemi legacy.

Ospitando piattaforme di idee e condivisione di progetti, i FabLab e le community di Maker sono abilitatori importanti per lo sviluppo e la diffusione del know-how necessario a far interagire le applicazioni con gli oggetti fisici.

Key Takeaways

  • Opportunità di sviluppo di nuovi business e criticità nell’integrazione tra mondo fisico e digitale
  • Analisi dello stack tecnologico completo che costituisce un ecosistema IoT
  • Esempi di sviluppo di tecnologie per interconnettere sensori, attuatori e macchine nel contesto industriale e dei servizi
  • Dal maker hobbistico al professionista aziendale, il ruolo di FabLab e maker communities

DIGITAL TRANSFORMATION

21 maggio 9:30 – 12:00

Soluzioni disponibili oggi e in prospettiva

Approfondimenti sulla vasta gamma di opportunità tecnologiche ma anche di potenziali criticità determinate dalla natura pervasiva dell’Internet of Things, che rende necessario utilizzare infrastrutture aperte e integrate in grado di combinare il controllo dei device intelligenti con la gestione delle informazioni. L’utilizzo di piattaforme cloud e analytics diventa fondamentale per tutte le imprese che vogliono utilizzare l’IoT ma non devono essere dimenticati requisiti importanti quali sicurezza e riservatezza.
Costruire una soluzione IOT “market ready” può essere un percorso complesso che richiede conoscenze di integrazione di hardware e software. E inoltre, come sviluppare un modello di business profittevole e massimizzare le opportunità di ricavi?
I leader e i protagonisti del mercato condivideranno prospettive e visioni rispetto allle nuove sfide e alle opportunità di business di IOT.

Key Takeaways

  • Tecnologie emergenti e soluzioni disponibili oggi: novità e trend per gli utilizzatori nel mondo enterprise
  • Big Data e IoT Analytics a supporto dei processi decisionali nella digital transformation
  • Cloud e Edge computing, infrastrutture per l’analisi e la gestione dei dati generati da IoT
  • Tecnologie AR/VR: interagire con gli oggetti del mondo reale e collaborare con i colleghi e partner
  • Piattaforme di Geographical Information Systems integrate nell’Internet delle Cose, quali prospettive di sviluppo nei diversi settori di applicazione
  • Machine Learning e Cognitive Computing, trasformazione digitale e ottimizzazione dei processi

IoT DATA ANALYTICS

21 maggio 12:00 – 13:00

(coming soon)

FUTURE BUILDING MANAGEMENT

21 maggio 14:30 – 17:00

Migliorare la gestione degli immobili e delle piccole collettività

Se la gestione dei patrimoni immobiliari e in più in generale il mondo delle costruzioni e della riqualificazione sono stati fino ai tempi recenti tra i settori meno informatizzati, l’Internet delle Cose vi sta ormai entrando decisamente, apportando una rivoluzione tecnologica e metodologica che ha un impatto forte soprattutto sulle modalità di Facility Management.

L’Internet delle Cose amplia la quantità e la qualità dei dati disponibili, ad esempio arricchendo le planimetrie con gli oggetti reali e le relative informazioni, quali le caratteristiche fisiche agli interventi effettuati, i programmi di manutenzione, gli adempimenti necessari per il rispetto della compliance normativa. Occorrono quindi nuovi modelli di gestione, basati sull’analisi dinamica delle informazioni e non solo sulla semplice archiviazione e ricerca.

Con l’obiettivo di raggiungere non solo un’automazione e – ancor più importante – la previsione di cosa accadrà in appartamento circa il singolo ospite ma anche cosa potrebbe essere condiviso e gestito dalle micro-comunità, in un ottica di ottimizzazione di costi.

Key Takeaways

  • Edilizia sostenibile, use cases di progetti IoT dalla ingegnerizzazione alla gestione dell’energia
  • Le implicazioni di IoT nel Facility Management, dall’utilizzo dell’energia, al monitoraggio delle temperature, al movimento delle persone negli edifici
  • Aggregazione delle esigenze e condivisione dei costi, l’approccio “by design” che facilita la micro-gestione
  • Sistemi BIM + IoT per abbattere inefficienza, extra-costi, manutenzioni di emergenza
  • IoT per il Construction Management: sensoristica e applicazioni di monitoraggio per la manutenzione predittiva delle apparecchiature pesante

CONNECTIVITY & BUSINESS APPLICATIONS

20 maggio 9:30 – 12:30

Connectivity & business applications
Non si può parlare di Internet of Things senza considerare le infrastrutture, la connettività, le soluzioni cloud e di sistema a cui inevitabilmente la componentistica elettronica deve essere connessa. Il mercato delle tecnologie embedded nel prossimo periodo sarà fortemente influenzato dallo sviluppo dell’Internet delle Cose, che ne determinerà una sempre maggiore richiesta ma anche la capacità di rapidi adattamenti a requisiti in continua evoluzione. La sessione esamina le evoluzione tecnologiche che il settore sta affrontando, così come le applicazioni nei diversi settori di utilizzo.

Key Takeaways

  • Ecosistema e contesto collaborativo per gestire con successo la crescente complessità delle applicazioni IoT
  • Dai sensori al servizio: le sfide tecnologiche legate alla raccolta ed elaborazione dei dati
  • Big Data management, Cloud e Fog computing, infrastrutture per l’analisi, la sicurezza e la gestione dei dati generati da IoT
  • Scenari evolutivi – tecnologici e di business – delle infrastrutture di rete per la connettività dei sistemi embedded: Cat M1, NB-IoT, Sigfox e LoRa nel panorama di sviluppo domestico e mondiale.
  • Ambiti applicativi e soluzioni disponibili oggi e in prospettiva
  • La gestione del consumo energetico: dalla realizzazione di componenti low-power all’ottimizzazione dell’uso delle batterie, dall’energy harvesting all’energy storage, quali sono le prossime sfide tecnologiche per supportare lo sviluppo di Io

TECHNOLOGY & SERVICES

21 maggio 9:30 – 12:00

Technology & Services

La complessità crescente delle applicazioni IoT necessita di sistemi sempre più avanzati e dedicati. In questa sessione si approfondiranno le soluzioni hardware embedded rese disponibili di recente che soddisfano i crescenti requisiti di sicurezza, connettività, semplicità di gestione, analisi e sviluppo.

Key Takeaways

  • Dai sensori al servizio: le sfide tecnologiche legate alla raccolta ed elaborazione dei dati
  • Ambiti applicativi e soluzioni disponibili oggi e in prospettiva
  • IOT Security: dal singolo componente al sistema integrato, stato dell’arte e misure disponibili oggi per fronteggiare le minacce
  • Security by design, garantire la sicurezza sin dalla fase di progettazione

Il 5G nei prodotti wireless

21 maggio 12:00 – 13:00


Marco De Angelis, Notified Body Responsible, Nemko Italy

La tecnologia di comunicazione mobile 5G molto presto sarà abbastanza matura da costituire un’interessante opportunità di sviluppo per i costruttori di dispositivi wireless. Nel 2020 assisteremo ad una progressiva diffusione in Europa, mentre, nel caso particolare dell’Italia dovremo probabilmente attendere il 2022.
Questa nuova generazione di dispositivi non solo offrirà banda ultraveloce per navigare in Internet con tempi di latenza ridottissimi, ma anche un sensibile miglioramento dal punto di vista dell’efficienza nei consumi di energia e nelle architetture dei sistemi di comunicazione. Essa costituirà l’humus naturale per la realizzazione di una rete interconnessa di “oggetti” (Internet of Things), offrendo nuovi ed interessanti scenari in grado di soddisfare le complessità crescenti della nostra società.
In questo stimolante contesto, Nemko Italy mette a disposizione servizi professionali dedicati ai costruttori che intenderanno dotarsi di questa nuova tecnologia, potendo accedere ai mercati internazionali più importanti con prodotti pienamente conformi e certificati

WORKSHOP

in collaborazione con

OVERVIEW & BUSINESS APPLICATIONS

20 maggio 10:00 – 11:30

Business intelligente nell’era cognitiva, scenari evolutivi ed applicazioni AI oggi

Dai trend tecnologici agli scenari regolamentari, quali sono gli elementi chiave per comprendere e sfruttare al meglio questa fase di profonda innovazione tecnologica, capace di rivoluzionare le dinamiche di business ma anche l’organizzazione interna delle aziende stesse.

La sessione analizza i temi più caldi ed attuali nel panorama della diffusione delle tecnologie AI, focalizzandosi sugli ambiti di applicazione dove sono stati realizzati esperienze e progetti, quali ad esempio il rapporto con gli utenti “digitalizzati”, la robotica industriale, healthcare e wellness, risk management, mobilità.

Key Takeaways

  • Analisi del mercato globale, trend tecnologici ed elementi di sviluppo
  • Il ruolo di IoT e AI data analytics per l’intelligent decision making
  • Verso industry 5.0, il ruolo del machine learning nella robotizzazione
  • L’ottimizzazione dei processi organizzativi, in termini di efficienza ed efficacia
  • Ridefinire le modalità di relazione con il cliente, migliorandone la user experience
  • Applicazioni nei settori verticali quali energia, manufacturing, mobilità

Partecipano:

Stefano Da Empoli, Presidente, I-Com
Matt Hatton, Founding Partner, Transforma Insights

(altri relatori in corso di invito)

TECHNOLOGY INSIGHTS

20 maggio 11:30 – 13:00

Technology insights

(coming soon)

OVERVIEW & BUSINESS APPLICATION

20 maggio 14:30 – 15:30

Scenari evolutivi e soluzioni disponibili per la diffusione della tecnologia Blockchain nei diversi mercati verticali

La dissociazione tra il mondo blockchain e quello delle criptovalute e si sta sempre più rafforzando, ponendo così in evidenza come una tecnologia che fino a tempi recenti era guardata con sospetto e si considerava legata solo al settore fianziario abbia invece potenzialità disruptive e rappresenti un settore dalle elevatissime potenzialità di sviluppo.

L’importanza del trend tecnologico determinato dalla tecnologia Blockchain – in grado di modificare radicalmente il mondo professionale e gli stili di vita – è tale da essere ormai al centro della scena ed essere in grado di creare nuove opportunità di business in molti settori.La tecnologia blockchain potrebbe trasformare modelli di business esistenti e inventare nuove forme di business in modo profondo.

La sessione analizza i temi più caldi ed attuali del panorama della diffusione della blockchain e delle sue applicazioni, focalizzandosi sulle sfide principali da affrontare nel cammino verso l’adozione da parte delle imprese operanti nei diversi settori di industria.

Key Takeaways

  • Overview del mercato globale, trend tecnologici ed elementi di sviluppo
  • Componenti tecnologiche fondamentali per lo sviluppo dei servizi abilitati da decentralizzazione e crittografia
  • Stato dell’arte di esperienze, progetti e soluzioni realizzate nei vari settori d’industria
  • Prospettive collegate all’Internet of Things, la “next big thing” per la diffusione della blockchain dopo il settore finanziario
  • Il ruolo delle startup innovative nella creazione del mercato e nella promozione della diffusione tra le aziende
  • Integrazione della blockchain in sistemi aziendali pre-esistenti
  • Data integrity e affidabilità nella blockchain
  • Scalabilità e consumi energetici, le sfide da affrontare nella implementazione di architetture decentralizzate
  • Best practices: dalla strategia all’esecuzione, come attuare progetti di successo

Partecipano:

Pietro Azzara, Presidente, Italia4Blockchain
Davide Di Stefano
, Member of the Board, Blockchain Education Network

(altri relatori in corso di invito)

IOTA ITALIA MEETUP

20 maggio 15:30 – 16:30

La criptovaluta dell’Internet of Things: novità tecniche e progetti realizzati in Italia

Antonio Nardella, Community Manager, IOTA Foundation
Alessandro Olivo
, Administrator, IOTA Italia

TECHNOLOGY DEPLOYMENT

20 maggio 10:00 – 11:30

TECHNOLOGY DEPLOYMENT: visione strategica, modelli di business, implementazione

Il 5G non è semplicemente un’evoluzione del 4G, ma è una piattaforma che apre nuove opportunità di sviluppo. Creando una forte discontinuità con il passato sia per quanto riguarda la velocità sia per il tempo di latenza, ha potenzialità enormi sul fronte dei servizi che potranno essere sviluppati e si presenta come volano di crescita per il sistema produttivo. Si apre infatti la strada a una rivoluzione nei flussi operativi in molti ambiti di lavoro ma anche a un cambiamento radicale nel modo di interagire delle persone con la rete Internet e, in ultima analisi a livello sociale.

La sessione analizza lo sviluppo tecnologico e i modelli di business, definendo la roadmap per la diffusione delle reti 5G, dalla visione strategica alle sperimentazioni, dall’implementazione di servizi innovativi ai fattori critici di successo.

Key Takeaways

  • Connettività intelligente: reti 5G, AI, IoT insieme per un salto epocale
  • Trasformazioni nei modelli di business, nuovi approcci ed ecosistemi
  • Stato dell’arte delle sperimentazioni e percorso di adozione della nuova rete a livello nazionale

GOVERNANCE & SERVICES

20 maggio 11:30 – 13:00

Sfide e opportunità del 5G per le aziende e le amministrazioni sul territorio

La potente combinazione di reti 5G, Internet of Things, e Intelligenza Artificiale, segna l’inizio di una nuova era definita da esperienze altamente contestualizzate e personalizzate, con un impatto significativo sugli individui, le industrie, la società e l’economia, trasformando il modo in cui viviamo e lavoriamo.

Digitalizzazione e crescita, quindi, un binomio sostenuto dalla spinta delle connessioni ad altissima velocità. Quali piattaforme e servizi innovativi è possibile – oggi e in prospettiva – mettere a disposizione di cittadini e imprese?

Key Takeaways

  • Servizi innovativi abilitati dalle reti mobili di quinta generazione: le prospettive in settori chiave quali salute, la mobilità, energia, sicurezza e gestione delle emergenze
  • Trasformazioni nei modelli di business, nuovi approcci ed ecosistemi
  • Il ruolo della legislazione e regolamentazione

PLATFORMS & TESTING FACILITIES: IL PROGETTO 5G EVE

20 maggio 14:30 – 18:00

Una piattaforma europea 5G a disposizione delle PMI

14:30 Intervento introduttivo
Maurizio Cecchi, Presidente, Associazione P.I.I.U.

14:40 Panoramica dell’iniziativa 5G EVE
Mauro Boldi, 5G EVE Project Coordinator – Senior Technical Manager, TIM

15:00 La promozione di prodotti e servizi 5G delle PMI europee
Yuri Chianese
, Co-founder and Board Member, Chief Growth Officer, Applied Research to Tecnologies

15:20 Come accedere alle strutture per la sperimentazione del 5G in Italia
Mauro Agus, Network System Engineer, TIM

15:40 Nuovi strumenti di finanziamento europei per le applicazioni 5G sviluppate da PMI
Maurizio Cecchi, Presidente, Associazione P.I.I.U.

16:00 break

16:30 Presentazione dei prodotti e servizi delle PMI selezionate tramite “Call for ideas” 

17:00 Incontri one-to-one con partner industriali e commerciali di 5G EVE
(momento dedicato alle PMI partecipanti)

18:00 Fine della sessione

HOSTED EVENT

delivered by

5G & MOBILITY

21 maggio 9:30 – 13:00

Il 5G per l’Autonomous Driving

Durante questo workshop verrà presentato l’iniziativa della Commissione Europea 5G CARMEN per favorire l’adozione di tale tecnologia per servizi di Autonomous Driving nel corridoio autostradale del Brennero.

Attraverso l’interazione con i partners industriali del progetto – fra cui il Centro Ricerche Fiat e TIM – si cercherà di sfruttare la capacità di innovazione delle PMI presenti, dando spazio alla presentazione delle loro idee e dei loro potenziali servizi.

9:30Panoramica dell’iniziativa 5G CARMEN
Roberto Riggio, 5G-CARMEN Project Coordinator – Head of Smart Networks and Services (SENSE) Unit, FBK – Fondazione Bruno Kessler

9:50 La tecnologia 5G per l’Autonomous Driving
Roberto Fantini
, Senior Wireless Access Engineer, TIM

10:10 La promozione di prodotti e servizi delle PMI europee
Maurizio Cecchi, Presidente, Associazione P.I.I.U.

10:30 Gli use cases di Autonomous Driving previsti sull’Autostrada del Brennero
Filippo Visintainer, Technical Fellow, CRF – Centro Ricerche Fiat

10:50 Nuovi strumenti di finanziamento europei per le applicazioni 5G sviluppate da PMI
Maurizio Cecchi
, Presidente, Associazione P.I.I.U.

11:10 break

11:30 Presentazione dei prodotti e servizi delle PMI selezionate tramite “Call for ideas” 

12:00 Incontri one-to-one con partner industriali e commerciali di 5G CARMEN
(momento dedicato alle PMI partecipanti)

13:00 Fine della sessione

HOSTED EVENT

delivered by

OPEN INNOVATION

CONNECTING CORPORATES WITH ENTREPRENEURS

20 maggio 15:30 – 16:30

ROUND TABLE | Co-Innovation: How can corporates and start-ups build win-win partnerships?

(coming soon)

OPEN INNOVATION

in collaborazione con

STARTUP SPOTLIGHT

20 maggio 16:30 – 17:30


Startup e scaleup selezionate si presentano ad aziende utente, corporate ventures, corporate accelerators, incubatori e investitori professionali

(coming soon)

OPEN INNOVATION

in collaborazione con

CHANNEL 2020

The IoT Channel perspectives

20 maggio 14:30 – 16:00

TAVOLA ROTONDA – Canale 2020: prove di trasmissione in chiave IoT

Distributori, system integrator, rivenditori, partner, vendor a confronto sui punti nodali della trasformazione digitale per il canale distributivo.

  • Quanta consapevolezza ha il canale sui progetti in chiave IoT?
  • I system integrator sono preparati alle nuove sfide?
  • L’avvento degli Hyperscaler come ha destabilizzato o stabilizzato il ruolo degli ‘storici’ attori della catena distributiva?
  • Competenze e formazione: valore aggiunto o piaga del sistema?

CHANNEL 2020

in collaborazione con

SMART SERVICES FOR SMART COMPANIES

IOT MEETS FUNDING: DIGITAL EUROPE 2021-2027

21 maggio 14:30 – 15:30

Come prepararsi ai bandi

Il programma UE con € 9mld per cybersecurity, AI, supercalcolo, e-government e competenze digitali avanzate.
Conoscere il nuovo strumento e pianificare i progetti in coerenza con gli obiettivi di sviluppo, sfruttando le sinergie con Horizon Europe, CEF ed i Fondi Strutturali

SMART SERVICES

in collaborazione con

IOT MEETS INNOVATION MANAGERS

21 maggio 15:30 – 16:30

Policy nazionali e Innovation Manager per sostenere i processi di innovazione tecnologica nelle imprese

La competitività delle imprese dipende in gran parte dalla capacità di gestire e promuovere l’innovazione, invece di subirla: all’interno di questo scenario, l’Innovation Manager diventa una figura chiave alla quale è chiesto di esprimere non solo competenze tecnologiche ma anche la capacità di comprendere i processi di gestione delle aziende e di sviluppare la cosiddetta “cultura dell’innovazione” all’interno di esse.

Nella sessuine gli Innovation Manager discutono di opportunità e difficoltà collegate a questa nuova figura, istituita nell’ambito di Industria 4.0 per favorire i processi di innovazione e la trasformazione digitale nelle imprese.

SMART SERVICES

IOT MEETS HUMAN RESOURCES

21 maggio 16:30 – 17:30

Skill Shortage e Open Innovation

Le aziende in tutti i settori oggi devono stare al passo con il ritmo dell’evoluzione tecnologica per non rischiare di perdere quote di mercato. Le risorse di ricerca e sviluppo stanno diventando un fattore cruciale di successo, tuttavia nel mercato del lavoro si avverte la scarsità di professionisti ICT opportunamente preparati per svolgere questo genere di attività.
La sessione analizza questi temi cruciali e porta esempi reali di progetti di Open Innovation, in particolare per quanto riguarda l’introduzione di tecnologie chiave quali AI, IoT e Blockchain.

Key Takeaways

  • Nuovi profili professionali legati alle tecnologie digitali più all’avanguardia
  • Università ed esigenze aziendali, il divario nelle conoscenze tecnologiche aumenta o diminuisce?
  • Come scegliere i partner di progetto: ricerca e imprese nel settore IoT
  • Progetti di Open Innovation in Europa e in Italia
  • Scaling-up: da dove cominciare?

SMART SERVICES

EDGE COMPUTING PLATFORMS & ARCHITECTURES

21 maggio 10:30 – 12:30

La nuova frontiera tecnologica per servizi interconnessi

La trasformazione digitale fa sì che le applicazioni aziendali siano sempre più generatrici di dati e in particolare nell’ambito IoT la mole di dati raccolta tramite i sensori connessi in rete è in costante aumento, richiedendo perciò prestazioni sufficientemente performanti al fine di rendere efficiente ed efficace la loro stessa funzione.

Le soluzioni con approccio Edge spostano verso la parte periferica dell’infrastruttura IoT – cioè dove i dati sempre più spesso sono generati – funzionalità critiche, come quelle legate all’elaborazione in tempo reale dei dati, alla loro aggregazione e alla sicurezza, superando così le problematiche legate a limitazioni di banda e tempo di latenza tipici delle infrastrutture cloud.

Si tratta perciò di una componente sempre più importante delle infrastrutture IoT nei casi in cui si renda necessaria una risposta tempestiva e autonoma da parte dei dispositivi, come ad esempio nel settore della mobilità alla manifattura, ma non solo.

Key Takeaways

  • Edge Analytics, come aggregare la potenza di calcolo all’interno di dispositivi di rete per elaborare informazioni real-time
  • Migliorare le prestazioni e la sicurezza delle architetture IoT con l’approccio Edge
  • Use cases per l’integrazione delle architetture edge e cloud
  • Opportunità di efficientamento della catena produttiva nel manufacturing
  • Guida in sicurezza, flussi di traffico più fluidi e ottimizzazione del consumo energetico, le opportunità dell’architettura Edge per la mobilità del futuro

Partecipano:

Gabriele Elia, Head Standard, Technology Communication & IPR, TIM
Andrea Robbiani
, Regional Manager EMEA, Nebbiolo Tchnologies
Samuele Vecchi
, Partner, Kalpa

(altri relatori in corso di invito)

EVOLVING SCENARIOS

21 maggio 9:30 – 10:30

“INTERNET OF ENERGY”, FATTORE ABILITANTE PER SERVIZI INNOVATIVI 

Le spinte evolutive del settore energia sono molte, dal cambio di paradigma tra gestione centralizzata e distribuita all’aumento della consapevolezza per il cliente finale, dai sistemi di illuminazione connessi alle reti alle opportunità di realizzare efficienza energetica sia nel settore pubblico sia in quello privato.

Tra i fenomeni che risultano essere cruciali nel prossimo periodo, gli apparecchi d’illuminazione interconnessi costituiscono una rete di oggetti pervasiva, in grado di scambiare dati con i sistemi di controllo centralizzato, al fine di creare scenari luminosi variabili, controllare i consumi energetici ma anche per integrare altri sistemi quali ad esempio il controllo degli accessi e la sicurezza.  Ma anche gli scenari di sviluppo per gli autoveicoli elettrici e la relativa rete infrastrutturale di ricarica pongono questioni sull’enorme opportunità e sulle attuali limitazioni da fronteggiare per rendere possibile l’alternativa elettrica.

Le esigenze da soddisfare sono numerose e comprendono servizi di comunicazione adatti alle applicazioni verticali, la standardizzazione dei layer tecnologici e dei protocolli, l’interoperabilità tra apparati, la condivisione delle infrastrutture di rete, adeguate misure di sicurezza e gestione della privacy.

Key Takeaways

  • Oltre la semplice distribuzione: mercato, trend tecnologici ed elementi di sviluppo di Internet of Energy
  • Digitalizzazione e customer experience nella Smart Grid, i fattori abilitanti per la diffusione dei servizi innovativi tra i clienti del settore pubblico e privato
  • Sistemi di comunicazione per l’energia: l’integrazione con il mondo telecomunicazioni
  • Efficienza energetica e tecnologie abilitanti nel settore pubblico e privato, per l’ambito domestico, aziendale e cittadino
  • Smart Lighting, la tecnologia IoT al servizio dell’efficienza energetica nell’illuminazione pubblica e privata
  • Ricarica elettrica, modelli di business e fattori chiave di sviluppo del settore
  • Trend tecnologici per superare limiti quali la durata delle batterie e tempi di ricarica non compatibili con le esigenze dell’utilizzatore

ESCO TECH FORUM

21 maggio 10:30 – 12:30

Prospettive tecnologiche e comportamenti abilitanti che facilitano l’approccio sistemico e integrato all’Efficienza Energetica

L’efficienza energetica sta diventando un fatto di sistema e parte del più ampio concetto di sostenibilità, ovvero di sviluppo salvaguardando le risorse per le generazioni future.
ESCo Tech Forum è il luogo in cui ASSOEsco esplora l’innovazione nelle tecnologiche nei comportamenti e nel quadro giuridico, che consentano alle Pubbliche Amministrazioni di promuovere e facilitare gli investimenti, agli Operatori di finanziarli e agli impianti di connettersi in una rete di “prosumer”.

(coming soon)

in collaborazione con

INDUSTRIA 4.0 ed EFFICIENZA ENERGETICA

21 maggio 14:30 – 16:00

(coming soon)

in collaborazione con

SMART LIGHTING

21 maggio 16:00 – 17:00

Tecnologie IoT al servizio dell’efficienza energetica nell’illuminazione pubblica e privata

Diventare “smart” è l’ambizione di molte città che hanno l’obiettivo di sviluppare innovazione e migliorare la qualità della vita dei propri cittadini. L’illuminazione urbana è uno dei punti fondandi di questa ambizione, in quanto l’illuminazione intelligente e connessa non solo consente alle città di diventare più efficienti dal punto di vista energetico, più reattive e adattabili alle esigenze dei cittadini ma può anche promuovere la sostenibilità e aiutare gli spazi urbani a diventare più sicuri e più confortevoli.

Key Takeaways

  • Come possono le città portare servizi e infrastrutture aggiuntivi attraverso sistemi di illuminazione intelligenti per migliorare la qualità della vita
  • Quali sono le sfide che si devono devono affrontare oggi
  • Analisi dei modelli gestionali applicabili per l’acquisizione e il controllo dei dati strategici delle infrastrutture di illuminazione
  • Soluzione di illuminazione IoT per città, edifici aziendali ed aree industriali

CYBERSECURITY BY DESIGN

21 maggio 14:30 – 15:30

La sicurezza protagonista nei requisiti di progettazione

Tradizionalmente, la cybersecurity diventa un punto focale per le organizzazioni solo dopo un attacco informatico. Questo approccio è costoso e inefficiente ma purtroppo molto comune. La cybersecurity by design è al contrario un approccio proattivo alla sicurezza informatica – applicata a partire dal concetto che la prima domanda relativa agli attacchi è “quando”, non “se” – in una cornice in cui la sicurezza è sempre al centro dei requisiti di progettazione.

L’approccio alla sicurezza “by design” nel software è oggi l’unico percorribile per garantire la security di business digitali ed in trasformazione. Ma non solo, la cybersecurity è un elemento di grande complessità in cui si deve intervenire anche nell’aspetto elettronico, hardware, delle telecomunicazioni, con i protocolli e le soluzioni di rete e trasmissione delle informazioni.

Si rende pertanto necessaria una stretta collaborazione fra queste aree, che coinvolga tutti i soggetti coinvolti: ricerca, università e aziende che e realizzano gli strumenti per la difesa dagli attacchi. Strumenti che devono nascere già includendo la sicurezza nella progettazione stessa dell’elemento e della soluzione da mettere in rete.

Key Takeaways

  • L’ecosistema della cybersecurity
  • Disegnare e misurare la cybersecurity nelle architetture software, hardware, di rete
  • Il sistema europeo di certificazione della sicurezza informatica e dei servizi digitali istituito con il Cybersecurity Act
  • Assicurare che i prodotti o servizi siano sicuri fin dalla progettazione e per impostazione predefinita
  • Assicurare l’aggiornamento protetto dei software e hardware
  • Proteggere i dati raccolti, conservati, trasmessi

NETWORKS & DATA PROTECTION

21 maggio 15:30 – 16:30

Approcci e best practices lungo tutta la filiera IoT

La sicurezza del mondo IoT è spesso associata alla necessità di proteggere le connessioni tra i dispositivi fisici e la rete. Questa è sicuramente una delle prospettive con cui guardare alla sicurezza nell’ambito dell’Internet degli oggetti ma non è l’unica né la più importante. Lo scopo di una realizzazione soluzioni IoT è quello di trasformare una miriade di dati disconnessi tra loro in informazioni che permettano di controllare la soluzione adottata e di migliorarla grazie a decisioni tempestive e puntuali.

Questo comporta l’esigenza di garantire la sicurezza lungo tutta la filiera IOT, dal dato grezzo all’informazione conseguente, all’ implementazione di eventuali modifiche. Si tratta quindi di mettere in sicurezza dati, sistemi e connessioni aventi caratteristiche e complessità diverse.

La sessione proposta esamina dunque i diversi aspetti di sicurezza che interessano un progetto IoT a partire da come garantire la protezione delle connessioni ma, anche e soprattutto, come garantire l’integrità, la confidenzialità e la disponibilità dei dati in ogni fase del ciclo di vita del progetto stesso.

Key Takeaways

  • Individuare i migliori approcci di difesa alla luce della complessità delle reti e del numero di dispositivi da proteggere
  • Bilanciare il rapporto Costo / Benefici di una soluzione IoT alla luce del diverso valore di un informazione rispetto al valore di un dato grezzo
  • Capire e individuare le responsabilità aziendali nella definizione, implementazione e gestione di una soluzione di sicurezza in ambito IoT
  • Valutare la necessità di un approccio innovativo piuttosto che conservativo nell’ applicazione di strategie di sicurezza in ambito IoT
  • Acquisire una panoramica di strumenti, tecniche e soluzioni per mitigare i rischi connessi alla sicurezza informatica in ambienti complessi ed in evoluzione quali sono le realizzazioni IoT.
  • Disporre di una metodologia per individuare quali dati in ambito IOT devono essere gestiti in conformità aIla GDPR
  • Comprendere le modalità di gestione di tali dati in accordo ai requisiti normativi

GDPR IN IOT

21 maggio 16:30 – 17:30

Gli obblighi imposti in materia di trattamento dei dati acquisiti impongono la creazione di strutture informative in grado di garantire su base permanente la riservatezza, l’integrità, la disponibilità e la resilienza dei sistemi e dei servizi di gestione dei dati suddetti.

La rispondenza alla norma GDPR impone quindi degli obblighi precisi sul livello di sicurezza offerto da chi acquisisce e processa tali dati.

La sessione proposta si pone come obiettivo quello di fornire una panoramica di “best practice” e di linee guida proposte dai principali attori coinvolti nella pianificazione, realizzazione e gestione di sistemi di trattamento dati conformi alla norma con particolare riguardo alle applicazioni IOT.

Si darà risposta da un lato a come identificare propriamente i dati che ricadono nella sfera di influenza della norma in una realizzazione IOT, dall’altro quale sia lo stato dell’ arte relativo all’ applicazione della norma.

Key Takeaways

  • Disporre di una metodologia per individuare quali dati in ambito IOT devono essere gestiti in conformità aIla GDPR
  • Comprendere le modalità di gestione di tali dati in accordo ai requisiti normativi
  • Identificare i soggetti aziendali coinvolti nella implementatone e nella gestione dei dati soggetti a GDPR in ambito IOT
  • Riconoscere i principali fornitori di tecnologia e di soluzioni atte ad indirizzare le esigenze di rispetto della norma

INTERNET OF BLUE

INTERNET OF AIR

21 maggio14:30 – 15:30

Migliorare nettamente i livelli di efficienza, comfort e user experience, garantendo un livello di interazione tra utente e tecnologia impensabile fino a poco tempo fa e trasformando definitivamente il modo in cui viviamo gli spazi, indoor e outdoor. Sono i vantaggi che l’Internet of Things apporta oggi, grazie a tecnologie che consentono non solo di rilevare i diversi fattori di qualità dell’aria, il tasso di umidità, di CO2, di altri elementi inquinanti ma anche di comunicarli ai sistemi di gestione che li analizzano e danno risposte in tempo reale e ai dispositivi in remoto.

La connessione degli impianti alla rete consente agli utenti di restare sempre aggiornati sullo stato dell’aria dei propri edifici ed abitazioni, tramite app installate sui propri dispositivi smartphone con le quali regolare la ventilazione e la temperatura in maniera combinata tra i vari ambienti, ma anche effettuare diagnosi programmate e manutenzione predittiva.

La raccolta e l’analisi dei dati consente di comprendere meglio il funzionamento degli edifici e di effettuare le opportune modifiche gestionali in modo tale da ottimizzare il flusso di operazioni e la programmazione e ridurre i consumi energetici, migliorando la gestione dell’edificio a livello complessivo.

Nell’ambiente esterno, funzionalità che si avvalgono dei big data, come analisi e machine learning, possono essere applicate ai dati raccolti con le misurazioni, come situazione meteo e traffico, per aggiungere contesto e comprendere le cause e le fluttuazioni dei livelli di inquinamento atmosferico.

Key Takeaways

  • Architetture di monitoraggio e gestione della qualità dell’aria: dal sensore all’integrazione con i sistemi di gestione dello smart building
  • User experience: le tecnologie che consentono di regolare i modelli di impiego senza rinunciare a comfort e benessere
  • Sistemi innovativi per garantire una manutenzione puntuale, diagnosticare guasti e malfunzionamenti a distanza, fare manutenzione preventiva
  • Elevare l’efficienza energetica degli edifici residenziali, commerciali, industriali.
  • Affrontare il problema dell’inquinamento atmosferico con il supporto di Internet of Things e Intelligenza Artificiale
INTERNET OF BLUE

INTERNET OF WATER

21 maggio 15:30 – 16:30

L’Internet of Water riguarda la condivisione e l’integrazione dei dati che vengono utilizzati per migliorare il processo decisionale e in generale la gestione della risorsa idrica.

In seguito alla crescente importanza di una corretta gestione dell’approvvigionamento idrico, le soluzioni IoT si stanno sempre più diffondendo per la misurazione, la distribuzione e la pianificazione dei consumi, così come per il rilevamento delle perdite nella distribuzione, sia per i servizi idrici domestici, sia commerciali e industriali.
Il trend tecnologico porta verso una rete dinamica e interconnessa in cui i dati idrici sono facilmente individuabili e accessibili, di qualità nota e utilizzati per assumere le decisioni che gestiscono al meglio le risorse.

Le infrastrutture innovative consentono ai dati di fluire senza soluzione di continuità e in tempo reale tra gli utenti ed i decisori, i quali hanno bisogno di dati precisi e tempestivi per comprendere le condizioni in atto, identificare i problemi di sostenibilità, formulare possibili soluzioni, tenere traccia dei progressi e gestire adattamenti.

Si rende necessario definire metriche di facile comprensione relative alle dell’acqua e uno sforzo per accelerare lo sviluppo di sistemi open data e sistemi informativi a supporto della gestione sostenibile delle risorse idriche.

Key Takeaways

  • Approcci per l’implementazione di soluzioni smart water efficienti e profittevoli
  • Monitoraggio in tempo reale delle risorse idriche
  • Smart meters:  strumenti per il monitoraggio dei consumi e fatturazione accurata ma anche per la creazione di relazioni migliori con i clienti
  • Applicazioni IoT che soddisfano i requisiti di e comunicazione degli smart meter, come la lunga durata delle batterie, rilevazioni frequenti e copertura nelle località difficili da raggiungere
INTERNET OF BLUE

CODER 4.0

1 e 2 aprile


Il primo evento dedicato alla presentazione, attraverso workshop tecnici e laboratori, di piattaforme e prodotti hw e sw all’ecosistema di sviluppatori ICT provenienti da aziende utenti, system integrator, startup, freelance e makers.

(coming soon)

CHIUDI
CHIUDI